Archive for September 24th, 2007
Sep 24

Itinerari 02- Curve ad alta gradazione

Da Gavi a Parodi Ligure.

Gavi-Parodi LigureSulle strade di Fausto Coppi

IL PERCORSO
Da Gavi si imboccano le Provinciali 168 e 175, passando per Parodi Ligure e Bosio. Dopo essere entrati nella zona del Parco naturale delle Capanne di Marcarolo, si percorrono le SP 170 e 172 per Lerma e Ovada, caratterizzate da un ottimo sfalto. Da qui si ritorna a Parodi Ligure proseguendo per Novi Ligure, e deviando sulla SP 174 per Castelletto d’Orba, Montaldeo e Cadegualchi.

COSA VEDERE
A Lerma il castello, riedificato dagli Spinola nel 1499, è posto in posizione pittoresca a strapiombo sul torrente Piota. Il Parco delle Capanne di Marcarolo, istituito nel 1979, copre 8.216 ettari e si può visitare percorrendo 18 sentieri che partono dal valico degli Eremiti. Dal parco si può raggiungere a piedi anche Marengo, che nel 1800 è stata teatro della battaglia tra Napoleone e l’esercito austriaco. Il parco è popolato da una ricca fauna: caprioli, cinghiali, volpi, puzzole e lupi. (T 0143 684049).

SAGRE E APPUNTAMENTI
Da tenere presente per il prossimo anno il ricco periodo di sagre estive. A Montaldeo da non
perdere la sagra del tacchino e del dolcetto, che si svolge ad agosto. Nello stesso periodo, a Rocca Grimalda, si svolge la sagra dei ravioli e del bollito, due specialità gastronomiche
tipiche della zona.

IL VINO DEL MARCHESE
Il mese di settembre resta il periodo più interessante in cui assaggiare i vini nuovi del Gavi e del Basso Piemonte. O per visitare gli antichi manieri della zona. Al castello di Tagliolo
Monferrato
, struttura a pianta quadrata risalente al X secolo, si possono fare degustazioni dei vini prodotti nelle tenute del marchese. (T 0143 89195).

[gallery=15]

Sep 24

Itinerari 01-Curve ad alta gradazione

L’impresa sta nel mezzo di trasporto scelto, una MV Agusta Brutale 910 R con cui affrontare
i dolci tornanti dell’Alto Monferrato. In pratica è come andare a fare il Camel Trophy a bordo di una Ferrari. Vi proponiamo i tre step dell’avventura di Riders. Partiamo con il percorso Busalla-Gavi.

Busalla-Gavi Borghi medievali e vigne Docg

IL PERCORSO: Una volta usciti alla stazione di Busalla, sulla A 7, si imbocca per tre chilometri la Provinciale 35 per Ronco Scrivia. Prima di arrivare in centro, si svolta a sinistra sulla SP 7 Ronco-Voltaggio (strada della Castagnola), attraversando il confine tra Liguria e Piemonte. Prima di entrare a Voltaggio si svolta a destra sulla Provinciale 160 (strada delle Ville) che conduce in centro a Gavi (Al).

COSA VEDERE
A Gavi il forte seicentesco, dalle cui mura si può ammirare una stupenda vista sulle colline circostanti. Interessanti da visitare anche il portino medievale, la chiesa romanica di San Giacomo con il portale in pietra arenaria, gli oratori delle varie confraternite, che sfilano in processione in occasione delle feste religiose (della S. Trinità e della Vergine Assunta) e il palazzo comunale.

DOVE MANGIARE
-La Fabbrica della Birra / Località Birra 3/L, Busalla (Ge) / T 010 9640161 / A poche centinaia di metri dal casello, un’antica birreria artigianale.
-La Filanda / Via Filanda 84, Voltaggio (Al) / T 010 9601137 / da 29 euro.
-Cantine del Gavi / Via Mameli 69, Gavi (Al) / T 0143 642458 / Cucina locale con un’ottima cantina di vini locali / da 40 euro.
-Antica locanda / Via Mameli 4, Gavi (Al) / T 347 2453798 / Specialità ravioli e semifreddo di amaretti / da 30 euro.

DOVE DORMIRE
-Agriturismo Vigne di San Martino / Cascina San Martino 1, Gavi (Al) / T 0143 643102 /da 70 euro a notte.

[slideshow=15]

Sep 24

Maurizio Panta, 24 settembre 2007

Category: Anteprime di Riders  

nazionale-2006-gransasso-cx.jpgSono un Motobradipo!!!ho acquistati il n.1 di Riders…a parte una “vaga ” somiglianza con “l’altra ex”,ho apprezzato soprattutto i servizi e gli articoli nonchè le foto,specie quelle B/N…complimenti!!!continuate così…..cx71

Sep 24

Riccardo Perato, 23 settembre 2007

Category: Anteprime di Riders  

Ciao è possibile affittare moto a cuba? grazie!

Sep 24

Giulio Dalmasson, 23 settembre 2007

Category: Anteprime di Riders  

Sto per compiere 18 anni e nella mia mente c’è sempre stato un unico desiderio da quando ne avevo 12,possedere una moto da strada: kawasaki, honda, yamaha….indifferente…
Questo è il sogno di ogni giovane motociclista.. eppure per la prima volta in 6 anni che sogno uno di quei bolidi, questo desiderio è svanito tra gli stessi gas di scarico che mi hanno annebbiato la mente fino ad ora, ma oggi ho acquistato la vostra rivista in edicola e immergendomi in essa ho soffiato via il fumo e finalmente ho riscoperto il motociclismo e mi sono innamorato delle moto vere….quelle degli anni ‘60 e ‘70.
Il motociclismo è una passione che va vissuta, e per viverla fino in fondo bisogna fare sacrifici, purtroppo i tempi in cui i fatti erano gli unici a contare, dove i motociclisti si definivano tali misurandosi sull’asfalto, sono finiti e il concetto stesso di motociclista è stato associato a pazzo spericolato. Questo a mio parere a causa delle persone che salgono su una moto e pensano di essere dei piloti, sfrecciando all’impazzata sulla strada e mettendo a rischio la loro vita e quella altrui.
Questo non è motociclismo, questo non è amore per le moto, questa non è passione.
Fortunatamente c’è gente come voi che crede nel lavoro che fa è mette in esso tutto l’impegno necessario per raggiungere determinati obbiettivi, la vostra rivista vive il mondo delle due ruote e lo rappresenta in tutta la sua bellezza, distinguendosi dalle solite riviste motociclistiche che puntano solo su test.
COMPLIMENTI E IN BOCCA AL LUPO. Un saluto a tutti i bikers…..
RIDERS FOR LIFE!!!

Sep 24

Burt Baccara, 23 settembre 2007

Category: Anteprime di Riders  

inpiedi.jpgEalloraaaaaaaa !

Sep 24

Paolo Chiaia, 23 settembre 2007

Category: Anteprime di Riders  

saferedirectaspx.jpgCredo che a tutti dovrebbero piacere tutti
( Andy Warhol).
Amo qualunque moto sappia darmi emozioni. Non amo tutte le moto